Impianti Dentali: Costi, Informazioni per I Consumatori & Prezzi

Scopriamo quali sono gli impianti dentali, quali sono i loro vantaggi e i loro rischi, quanto costano mediamente ed i fattori che ne influenzano il prezzo.

Secondo i prezzi inviati dai lettori del nostro sito web, il costo di un singolo impianto dentale varia da 700 a 1250 dollari, oltre a 500 – 3000 dollari per il piedritto e la corona, per un costo totale medio di 4000 dollari.

Se recentemente avete perso un dente per via di un decadimento dentinale, di malattie gengivali (gengivite), parodontali o per via di lesioni, probabilmente avete considerato o siete stati incuriositi dagli impianti dentali.

Questa guida descrive tutti i fatti e fattori correlati al costo e speriamo che possa rispondere alla maggior parte delle domande (se non tutte), in modo da potervi aiutare a decidere se gli impianti dentali sono la scelta adatta a voi.

In questa Guida:

Quanto Costano Gli impianti Dentali?

Gli impianti dentali sono tipicamente più costosi rispetto alle alternative tradizionali come i ponti e le protesi dentarie.

Dopo aver eseguito alcuni esami ed aver parlato col proprio dentista, quest’ultimo potrà fornire un preventivo sul prezzo.

Costo Del Singolo Impianto Dentale 
Solo Impiantoda $1000 a $3000
Piedritto & Coronada $500 a $3000
Costo Totale Medio$4000
Costo Procedure Addizionali 
Innesto Osseo Semplice da $200 a $1200
Innesto Osseo Complesso da $2000 a $3000
Estrazione Sempliceda $75 a $300
Estrazione Chirurgica da $150 a $650
Raggi X da $20 a $250
TAC da $250 a $1000
Totale Con Tutte Le Procedure da $5000 a $10000

Tuttavia, in caso si rivelassero necessarie ulteriori procedure come innesti ossei, estrazioni, una diagnostica per immagini e/o una modellazione estensiva, il prezzo può lievitare facilmente da 5.000 a 10.000 dollari. Il vostro dentista potrà darvi un’idea di quali costi affronterai dopo un esame preliminare.

Un ponte di 3 o 4 denti montati su due impianti può costare ovunque da 5.000 a 15.000 (la media è 8.500 dollari).

Un set completo di protesi superiori e inferiori varia da 25.000 a 95.000 dollari (la media è di 34.000 dollari), a seconda della condizione delle gengive, dell’osso della mascella e dei denti esistenti (se ce ne sono).

Costo Impianto Multiplo 
Ponte 3-4 denti (Due Impianti)da $5000 a $15000 (media $8500)
2-6 Impianti Con Ponte Dentale da $3600 a oltre $29000
Dentiera Superiore & Inferiore Supportata da $25000 a oltre $95000 (media $34000)

I Fattori Che Influenzano Il Costo

 

  • Marca (produttore), materiale e tipo di sede, piedritto e corona
  • Quanti e quali denti devono essere sostituiti
  • Numero di impianti necessari per sostenere i denti sostitutivi
  • Dove si vive (alcune città sono decisamente più care)
  • L’esperienza del dentista/chirurgo specifico, la specialità e la popolarità
  • Quanti professionisti sono coinvolti nel vostro caso
  • Complessità dell’intervento chirurgico
  • Procedure iniziali come CAD/CAM, raggi X e TAC
  • Procedure aggiuntive (se necessarie) come l’elevazione della cavità e l’innesto osseo

Cosa Dovrebbe Essere Incluso Nel Prezzo?

Quando ricevete un preventivo, ricordate che la parcella totale deve includere il costo dell’impianto, del piedritto e della corona, del ponte o della protesi e degli interventi chirurgici. Ci potrebbero essere ulteriori oneri per alcune scansioni e per alcuni tipi di anestetici.

La Mia Assicurazione Pagherà I Miei Impianti?

Purtroppo, molte polizze assicurative coprono il 10% o meno del costo totale degli impianti, ma danno una copertura maggiore per soluzioni più tradizionali come le dentiere. Questo perché, spesso, la maggior parte delle compagnie classifica gli impianti come un intervento estetico. In alcuni casi i costi chirurgici possono essere coperti dall’assicurazione sanitaria.

Cosa Sono Gli Impianti Dentali?

Un impianto dentale è una radice dentale artificiale che viene inserita nella mascella per tenere permanentemente o temporaneamente al suo interno dei denti artificiali. Di solito è composta di titanio, che è materiale biocompatibile con l’osso della mascella.

Parti di un impianto dentale

La fusione diretta dell’osso e di un impianto è chiamata osteointegrazione ed è una caratteristica speciale del titanio. Quando si perde un dente, anche l’osso che ha aiutato a sostenerlo è perso. Gli impianti dentali aiutano a stabilizzare la mascella, impedendo una futura perdita ossea e mantenendo la forma dell’osso della mascella.

Gli impianti sono una comoda alternativa alle dentiere, in quanto non devono mai essere estratte e si avvertono come molto più naturali e confortevoli. Sono migliori dei ponti e delle corone tradizionali perché non sono solo cementati in sede.

Quando montati sugli impianti, i ponti e le protesi dentarie non si muoveranno né scivoleranno in bocca, rendendo più facile parlare e mangiare senza preoccupazioni. Ciò evita anche altri problemi comuni come tagli, un cattivo allineamento e le macchie scure.

Quali Sono I Benefici Degli Impianti?

  • Permanente e durevole
  • Adattamento naturale e confortevole
  • Aspetto e funzione più simile ai normali denti
  • Possono essere più economici nel corso degli anni
  • Richiedono minor manutenzione
  • Non richiedono modifiche ai denti adiacenti
  • Evitano ulteriori perdite di ossa e spostamento dei denti esistenti
  • Livello di successo di oltre il 95%

Ci sono molti vantaggi con gli impianti dentali. Sono una soluzione permanente contro la perdita dei denti. Sono più durature e stabili rispetto alle alternative come le protesi convenzionali, le corone o i ponti e possono rendere più facile parlare e mangiare. Inoltre si adattano più comodamente e naturalmente e hanno un look anche più estetico capace migliorare la vostra autostima.

La convenienza è un altro grande vantaggio poiché non è necessario rimuoverli, pulirli o fissarli con adesivi disordinati. Inoltre migliorano la salute orale rendendo più facile pulire i denti e non richiedono modifiche ai denti sani adiacenti per essere installati.

Quali Sono i Rischi Della Chirurgia Implantare?

  • Investimento importante
  • Le ossa che non accettano l’impianto
  • Dolore, gonfiore e sanguinamento dovuto all’intervento
  • Danni ai nervi dei muscoli adiacenti o della cavità sinusale
  • Infezione dovuta a rotture e allentamento

I rischi sono minimi perché i problemi e le cause di insuccesso sono rare e spesso sono facilmente curabili. Queste includono, ma non sono limitate a: mancata integrazione dell’osso con l’impianto, sanguinamento, lesioni o intorpidimento dei muscoli o della cavità del sinusale vicina per danni al nervo e la possibilità di infezione se l’impianto si rompe, se la corona si allenta o se l’igiene orale non risulta adeguata.

Sono un Candidato Per Gli Impianti Dentali?

Il dentista potrà determinare se si è dei candidati per gli impianti dopo aver completato i seguenti controlli:

  • Esame della bocca e dei denti
  • Valutazione della storia medica e dentistica del paziente
  • Raggi X della bocca
  • TAC

Queste valutazioni indicheranno al dentista il quantitativo di ossa nella mascella, nonché la posizione e la forma dei seni e dei nervi.

Buoni Candidati

Per essere un candidato per gli impianti, bisogna avere gengive sane e una mascella forte con un quantitativo di osso sufficiente per fondere e sostenere l’impianto. Tuttavia, alcune ossa possono essere ricostruite attraverso un innesto osseo se il paziente ha già perso parte dell’osso della mascella. È anche molto importante che il paziente si impegni ad avere una grande igiene orale (spazzolino, filo interdentale, visite del dentista).

 

Cattivi Candidati

Ci sono una serie di controindicazioni che possono complicare o far scartare completamente una persona dal trattamento con l’impianto, comprese le malattie croniche, il fumo e l’abuso di alcol che riducono il tasso di guarigione e che possono aumentare significativamente le probabilità di fallimento.

I pazienti che spesso non sono buoni candidati per gli impianti sono:

  • Le donne incinte
  • I forti fumatori
  • Chi fa Abuso di alcool o altre sostanze
  • I giovani le cui mascelle sono ancora in sviluppo
  • Persone con diabete non controllato
  • Persone con carenze immunitarie
  • Pazienti affetti da emofilia
  • Persone con denti digrignati o schiacciati
  • Persone che assumono medicinali che sopprimono il sistema immunitario come gli steroidi
  • Persone affetta da malattie del tessuto connettivo
  • Persone che subiscono trattamenti a base di radiazioni a dosi elevate alla testa o al collo

NOTA:

Anche se presentate una o più delle patologie sopra descritte, potreste essere comunque un candidato per gli impianti. Dipende molto da quanto sono recenti o gravi queste condizioni.

Sarà Doloroso?

La procedura in se non è dolorosa perché viene eseguita con anestesia locale o totale (intravenosa o inalata) per intorpidire completamente la bocca.

Tuttavia, come per qualsiasi intervento chirurgico invasivo, durante il processo di guarigione si può provare brivido, gonfiore, sanguinamento e altri dolori minori. La procedura di solito comporta la rimozione dei denti, l’incisione delle gengive, la foratura dell’osso della mascella e l’inserimento di un impianto.

Detto questo, i pazienti sono spesso sorpresi dal poco dolore che provano rispetto a quello che si aspettavano e affermano che il dolore e l’indolenzimento sono identici a quelli che si provano dopo l’estrazione di un dente o il rifacimento di un canale radicolare.

Quanto Tempo Sarà Necessario?

Dall’inizio alla fine, il processo tradizionale di posizionamento di un impianto richiede di solito 6 mesi per un impianto nella mascella superiore e 5 mesi nella mascella inferiore e richiede 2 interventi chirurgici. Tuttavia, se sono necessari ulteriori procedure, come gli innesti ossei o il sollevamento sinusale per ricostruire l’osso e rendere possibile il posizionamento dell’impianto, il processo può richiedere un anno o più.

La tempistica per il posizionamento di un impianto e di una corona dipende da un certo numero di fattori ed è diversa da paziente a paziente. Alcuni dei fattori che influenzano il trattamento includono: il tipo di impianto, la tecnica di posizionamento dell’impianto, il numero e la posizione dei denti in fase di rifacimento, la condizione della mascella e lo storico medico e dentistico del paziente.

Dopo un esame iniziale e un consulto col proprio dentista o con gli specialisti dell’impianto, questi potranno fornire un piano di trattamento che include un calendario e una stima delle date per ogni fase della procedura.

 

Quanto sono efficaci gli impianti dentali?

Il tasso di successo dipende da diversi fattori, tra cui la dimensione e la forza dell’osso mascellare e dove verrà posto l’impianto nella mascella, ma in generale è ben al di sopra del 90% (fino al 98% se adeguatamente curato) e sono sempre in miglioramento.

Più in dettaglio, il tasso di successo è circa del 90% per gli impianti nella mascella superiore e del 95% per gli impianti nelle mascelle inferiori. Questo perché l’osso della mascella superiore è meno denso di quello della mascella inferiore, il quale rende più difficile l’osteointegrazione.

È molto importante notare che questi numeri comprendono solo i pazienti che sono stati accuratamente valutati e approvati per l’installazione degli impianti da parte di un dentista, poiché in possesso di una densità ossea sufficiente e di uno stato di salute dentale buono. C’è una possibilità di fallimento anche quando le condizioni sono ideali.

Il successo e la durata dipendono anche molto dalle abilità del chirurgo e dalla quantità di esperienza in suo possesso per le procedure specifiche necessarie, quindi è importante determinare quante procedure hanno eseguito e quanto spesso/recentemente. Inoltre, le visite regolari dal dentista e un’igiene orale completa e dedicata sono entrambe necessarie per la manutenzione degli impianti nel lungo termine (d’ora in poi non dimenticatevi più di lavarvi i denti).

Panoramica Sulla Procedura Di Implantologia Dentale

Valutazione e preparazione

Prima che l’intervento chirurgico possa avvenire, dovete completare una pianificazione meticolosa per identificare ed analizzare i nervi, la cavità sinusale, la forma e le dimensioni dell’osso dentro ed attorno all’area di interesse.

Durante l’esame preliminare, il vostro dentista o specialista (prostodontista) eseguirà raggi X e TAC della vostra mascella per analizzare la struttura ossea al fine di determinare la salute ossea, la loro altezza e il loro spessore. Particolare attenzione verrà prestata all’area che richiede l’impianto dentale. I denti e le gengive saranno esaminati alla ricerca di malattie e decadimenti e, se presenti, saranno curate prima della procedura.

 

Chirurgia

Inserire un impianto è una procedura ambulatoriale e può essere eseguita presso lo studio del vostro dentista. L’operazione richiede una forma di anestesia che include una sedazione locale o generale, intravenosa o tramite ossido di azoto. Dentisti, periodontisti o chirurghi orali possono eseguire questo intervento chirurgico. Qui scoprirete come trovare un dentista affidabile.

L’intervento è normalmente svolto in diverse fasi:

 

1) Posizionamento dell’Impianto

Nella prima fase, vengono eseguite delle incisioni nella gengiva per esporre l’osso. Viene poi praticato un foro nell’osso in modo che l’impianto possa essere posizionato. L’impianto viene inserito totalmente nell’osso della mascella e situato al di sotto del tessuto gengivale (vedere l’immagine sopra).

 

2) Guarigione (osteointegrazione)

Il tessuto della zona viene quindi ricucito o viene usato un rivestimento temporaneo per proteggere il foro da forze come la masticazione. Mentre i tessuti ossei e gengivali circostanti guariscono, l’impianto si lega all’osso. Il processo di guarigione richiede di solito 3-6 mesi.

 

3) Installazione Piedritto & Corona Temporanea

Una volta completata l’osteointegrazione, si deve tornare dal dentista per l’installazione del piedritto. Il piedritto è una sede che penetra attraverso le gengive e collega il dente sostitutivo (o la corona) all’impianto. Le gengive sopra l’impianto vengono riaperte per installare il piedritto.

Anche questo è un intervento di chirurgia ambulatoriale e richiede solo un’anestesia locale. Una volta posizionato correttamente il piedritto, la gengiva viene chiusa attorno ad esso, ma non sopra.

In alcuni casi, è possibile installare sia l’impianto che il piedritto durante lo stesso intervento, poiché la ricerca ha dimostrato che ciò non comporta effetti dannosi se si prevede un tempo sufficiente per la guarigione. In questo caso, è importante notare che la sede sarà visibile e occorre prestare attenzione a non applicare alcuna pressione durante la procedura di guarigione. Ci vogliono circa 2 settimane per far guarire le gengive prima di poter completare la procedura.

 

4) Posizionamento della Corona, del Ponte o della Protesi Permanente

Successivamente il dente artificiale è creato dai calchi dei denti e da un modello del vostro morso per assicurarsi che si adatti naturalmente. Quindi è attaccato al piedritto (possono essere necessari diversi appuntamenti per arrivare alla giusta misura).

Viene spesso usata una protesi rimovibile (dentiera o ponte) in caso di sostituzione di più denti. Risulta più conveniente, quindi, impiantare ciascun dente separatamente in quanto richiede solo un impianto da entrambi i lati per spianare un’area e tenere diversi denti artificiali in posizione.

 

Sommario

Sebbene perdere un dente possa essere stressante, ricordate che esistono diverse opzioni disponibili, inclusi gli impianti dentali. Può sembrare spaventoso quando si legge un testo su di essi, ma il dolore è minimo, il rischio e il disagio sono minimi e i risultati sono duraturi e naturali. Parlate col dentista riguardo gli impianti se pensate che possano essere la soluzione per voi.